Archivio di gennaio 2012

sagashiftyblow

Tenacious D e il destino del rock

Cafoneria Divertimento
★☆☆☆☆ ★★★★★
Titolo originale: Tenacious D in The Pick of Destiny
Regia: Liam Lynch
Cast: Jack Black, Kyle Gass
Durata: 93 min
Nazionalità: USA
Anno: 2006
Frase del film: Secondo il codice dei demoni non posso rifiutare una sfida a colpi di rock!!
Trama:
Un improbabile aspirante chitarrista rock tenta la scalata al successo fondando un nuovo gruppo, composto da se stesso e un altro disperato, tra loro accomunati da una particolare voglia sul sedere, diversa per ognuno, ma contenente una mistica scritta: “tenac” e “iousd”. Non mi soffermerò a dirvi che nome abbiano scelto per il neogruppo. I due arriveranno a scontrarsi con il diavolo in persona per il nobile obiettivo di pagarsi l’affitto con il rock.
Considerazioni:
Un film che ha ben poco cafo e molto capo. Jack Black è fantastico nel suo ruolo di squattrinato rockettaro e ci delizia tutto il film con le sue canzoni. Buona parte del film, in fatti, è cantata, ma la cosa non disturba anche i maggiori sostenitori del oddiocantanocambiacanale! Geniale anche il suo compagno più sfigato che finisce col fare da capro espiatorio ogniqualvolta possibile. Li vedrete giocare con lo yeti, andare alla ricerca di mistici segreti del rock e battersi a suon di musica con il maestro dei maestri del metal: il diavolo, magistralmente interpretato da Dave Grohl dei Foo Figther. Non mancano le guest star come Ben Stiller, Meat Loaf e lo stesso Dave Grohl.
Film storico, da vedere, rivedere e canticchiare!

“Consigliato a chi cerca il plettro del destino!”

Trailer:

elfflames

Talos: L’ombra del Faraone

Talos: L'ombra del faraone

Cafoneria Divertimento
★★★★☆ ★★★★☆
Titolo originale: Talos of the mummy
Regia: Russell Mulcahy
Cast: Jason Scott Lee, Louise Lombard, Sean Pertwee, Lysette Anthony, Jack Davenport, Christopher Lee, Shelley Duvall, Gerard Butler
Durata: 88min
Nazionalità: USA, Lussenburgo, Regno Unito
Anno: 1998
Frase del film: “Calma calma, ispira dal naso” … “Ed espira dal culo”
Trama:
1948 Egitto, una spedizione archeologica scopre la tomba di Talos un malefico sacerdote (almeno credo) egizio autore in vita di stragi e torture, andando contro alle maledizioni di morte incise sulla stanza mortuaria il gruppo apre la pesante parete andando incontro (ovviamente) ad una morte orrenda, riuscendo però a sigillare la cripta con l’esplosivo.
50 anni dopo la nipote del capo spedizione del 1948, convinta da un vecchio amico crea una nuovo team per riaprire la tomba… detto fatto la maledizione cala anche su di loro e Talos finalmente è libero di gironzolare per il pianeta attendendo l’allineamento dei pianeti, che ci sarà da li a poco, per risorgere e conquistare il mondo.
Considerazioni:
Mi rendo conto di far parte di uno stereotipo, infatti come tante persone, quando sto al “bagno” per passare il tempo mi capita di giocare col telefono o sfogliare qualche rivista/volantino pubblicitario, bhe ringrazio questo stereotipo per avermi fatto notare la messa in onda di questo CAFOLAVOROTalos: L’ombra del Faraone (per la cornaca valutato con un “da evitare” dal gioranale), l’dea era quella di passare una serata “soft” vedendo un film simpatico e divertente, il classico filmetto scaccia pensieri che terminato di vederlo lo hai già dimenticato, ed invece mi imbatto in un film allucinante per la sua demenzialità!La cosa che mi ha ingannato è stato il cast: Christopher Lee (il primo Dracula e Saruman nel signore degli anelli), Jack Davenport (pirati dei caraibi) e sopratutto Gerard Butler (300)… anche se il film è datato 1998 ho pensato “Bhe sarà decente” ed invece assolutamente no!

Intanto Christopher Lee muore dopo 5 minuti dall’inizio del film (non sto scherzando), Butler dopo 10 e Devenport a metà film… L’unico che “campa” fino alla fine è Jason Scott Lee (il padre avrà fatto un carpiato nella tomba), veramente un male… penso che come faccia monoespressione se la giochi con il nostro amato Cage.

Detto questo passiamo al film… intanto avrebbero dovuto chiamarlo Mocio: L’ombra della Vileda dato che per almeno trequarti della pellicola gli “eroi” combattono contro delle bende umide che svolazzano per la città mietendo vittime, la storia sarebbe anche accettabile per un b-movie ma è raccontata malissimo con dei personaggi che hanno delle visioni o dei lampi di genio, palesemente suggeriti dagli sceneggiatori, che gli permettono di portare avanti il tutto… poi nonostante la durata non eccessiva (88min) la parte centrale è piuttosto lenta, l’unico pregio del film è che fa RIDERE! Ma di cuore, secondo me “purgato” dagli attori bravi (morti subito) il regista ha tenuto quelli comici! Veramente geniale, infatti di battute e momenti esilaranti ce ne sono tantissimi, raccontarli sarebbe troppo lungo bisogna vederlo per capire il livello di demenzialità che il film raggiunge, la fine poi strappa la risatona finale, e secondo me, vale i 90 minuti di vita persi per visionare questo Cafolavoro che entra nella top 5 del blog.

CONSIGLIATO

“Consigliato ai maniaci dell’igiene, e ai Faraoni delle pulizie”

p.s.
Calcolate che non sono riuscito a trovare uno straccio di trailer per questo filmaccio, però in compenso ho trovato la versione integrale in 9 parti su youtube, quella qui sotto è la prima.

Trailer:

elfflames

l’Ultimo dei Templari

L'ultimo dei templari

Cafoneria Divertimento
★★½☆☆ ★½☆☆☆

Titolo originale: Season of the Witch
Regia: Dominic Sena
Cast:
Nicolas Cage, Ron Perlman, Stephen Campbell Moore, Claire Foy
Durata
: 95min
Nazionalità: USA
Anno: 2011
Frase del film: “Abbiamo bisogno di più acqua, di più acqua santa.”

 

 

Trama:
Un paio di CROCIATI reduci dalle CROCIATE e trattati come disertori per non essersi ribellati agli ordini di sterminio imposti dalla chiesa, vengono assoldati proprio da quest’ultima per scortare una presunta strega verso un’abbazia per bruciarla ed estirpare così la peste nella zona.

Considerazioni:
Intanto vorrei stringere la mano (con una morsa da fabbro) chi, della distribuzione italiana (medusa), ha deciso di titolare questo film, che in origine ha come titolo “Season of the Witch” (letteralmente “la stagione della strega”), “L’ultimo dei templari“… sicuramente solo per questioni di marketing e per far abboccare qualche spettatore in più in sala, dato che in tutto il film non si vedono ne tanto meno vengono citati i TEMPLARI, quelli che si vedono nella pellicola sono CROCIATI!
Detto questo passiamo al film in se per se, bha sicuramente chi lo ha visto al cinema ha buttato i soldi dato che il tutto si riduce ad un canovaccio narrativo piuttosto banale… la Prefazione: dove il protagonista buono viene ingiustamente accusato, Svolgimento: il protagonista (costretto) fa un viaggio per una missione e Conclusione: il protagonista sconfigge il cattivo e torna buono alla faccia di tutti, il tutto condito dai soliti effetti speciali, un finale che cerca di sorprendere ma in realtà non cambia nulla e qualche situazione da cafolavoro che lo fa entrare in sordina nel blog.
Sicuramente Nicolas Cage è l’attore perfetto per il ruolo, con la sua faccia di legno non si smentisce mai, mono espressione e via fino alla fine del film… Meglio Ron Perlman, almeno la parte del picchiatore simpatico la fa senza strafare e si porta a casa la pagnotta, gli altri attori sono solamente dei satelliti senza spessore, messi li per riempire.
Un film banale che non ha fatto divertire, tranne in poche scene, e non ha appassionato, insomma un Cafolavoro a metà.

[“Consigliato ai crociati che nel proprio intimo si sentono templari”]

Trailer:

cater

World Invasion

Cafoneria Divertimento
★☆☆☆☆ ★★½☆☆

Titolo originale: Battle: Los Angeles
Regia: Jonathan Liebesman
Cast:
Aaron Eckhart, Michelle Rodriguez, Ramon Rodriguez, Bridget Moynahan,Ne-Yo
Durata: 116 min
Nazionalità:Usa
Anno: 2011
Frase del film: Lui: “…dobbiamo sapere esattamente dove colpirli cosi non sprechiamo le munizioni..”
Lei: “posso darvi una mano..sono un veterinario!”

 

Trama:
Classica trama da invasione aliena : Gli extraterrestri vogliono colonizzarci e quindi sbarcano sulla Terra con le loro astronavi che all’inizio sembrano meteoriti caduti in varie parti del mondo, e l’attenzione ricade sempre su una città americana, in questo caso Los Angeles. Il ruolo di salvatori dell’umanità spetta in questo caso ai marines, capitanati dal sergente Michael Nantz, (e menomale che hanno attaccato proprio quel giorno, perchè sennò andava in congedo e non saremmo sopravvissuti…) e alla veterinaria di turno fondamentale per scoprire il punto debole degli alieni.

I marines sono tipo una decina (ovviamente il loro numero andrà inesorabilmente calando ) e devono andare a recuperare un gruppo di civili rifugiatosi in una stazione di polizia, a cui si aggiungeranno poi componenti sopravvissuti di forze armate diverse (vedi parentesi precedente ^^) e hanno tre ore di tempo prima che la città venga bombardata. Dopo un susseguirsi di esplosioni, sparatorie, bombe a mano, emblematici gesti eroici, alieni (che invece dell’ oro questa volta vogliono l’acqua a quanto pare), droni, lanciarazzi e puntatori laser, l’umanità anche per questa volta si salverà e gli alieni se ne torneranno a casa loro.


Considerazioni:
Come fai a resistere quando la tua migliore amica ti chiede: “Ragazzi mi tirate fuori nomi di film cafolavorissimi di invasioni aliene super caccolose?”

L’elenco di quelli già visionati è stato stilato: Cowboy contro alieniUltimatum alla terra,  Skyline, District 9, Segnali dal futuro, World Invasion, e molti altri che verranno…

 

C’è da dire che World Invasion non è che sia proprio un cafolavoro, è più un film insulso con qualche cafolavorata (emblematica la scena inerente alla frase, assolutamente da vedere XD ), che comunque è costato 100 milioni di dollari, se fossi un produttore onestamente li investirei in un film con una trama un po’ più originale magari…(Dalle mie potenti e segretissime fonti, Wikipedia, leggo inoltre che “gli effetti visivi sono curati da Greg e Colin Strause.. con i guadagni ottenuti i due fratelli registi hanno realizzato un progetto analogo, Skyline” recidivi? ^^”)

Che dire, questo è un film di guerra sparatutto ambientato in città, dove i soldati invece di spararsi tra di loro sparano ad alieni mezzi organici mezzi meccanici, con una quantità incalcolabile di pallottole volanti e razzi, ovviamente i momenti melodrammatici e le frasi emblematiche non mancano, e il regista decide di condire il tutto con patriottismo a palate e riprese da vomito. Nel compelsso ho visto di peggio.

“Consigliato al mi babbo”

Trailer:

cater

Spawn

 

Cafoneria Divertimento
★★★☆☆ ½☆☆☆☆

Titolo originale: Spawn  (tratto dall’omonimo fumetto di  Todd McFarlane che non ho mai letto)
Regia: Mark A.Z Dippè
Cast:
 Michael Jai White, John Leguizamo, Martin Sheen, Theresa Randle, Nicol Williamson
Durata: 96 min
Nazionalità: Usa
Anno: 1997
Frase del film:  non me ne vengono in mente ^^

Trama:

All Simmons, killer professionista del governo americano, viene assassinato bruciato vivo dal suo capo Jason Wynn, e finisce all’inferno, dove stringe un patto col diavolo, Malebolgia, che lo vuole a capo del suo esercito di demoni per conquistare il mondo (dato diciamo che lui è stato l’assassino migliore). Simmons torna quindi sulla Terra dopo cinque anni nelle vesti di Spawn, completamente sfigurato, con tanto di armatura di necroplasma e poteri, incazzato nero per ovvi motivi ^^ (tra cui il fatto che la moglie s’è risposata con l’ ex amico Terry) e assetato di vendetta. Sulla terra Spawn viene affiancato da un demone clown (fastidioso abbestia) che gli spiega un po’ come funziona la vita da morto/risorto e lo fomenta nel suo scopo. Si susseguono quindi varie sparatorie, scontri tra “bene” e “male” , virus letali e dilemmi esistenziali, che ci porteranno fino al finale da “to be continued..”.

 

Premessa al commento:

“Amore cosa c’è stasera in televisione?”
“ ‘Spè che guardo sur giornaletto…”……. “ah anvedi c’è spawn…l’ ho visto ar cinema”
“Io non l ho mai visto.. com’è? Guardiamo quello?”
“ma siii..”

Considerazioni:

L’elemento di disturbo di questo film è il clown, dopo i primi 5 minuti vorresti poter entrare nel televisore e strozzarlo con le tue mani, è al limite della sopportazione e sfiga vuole che sia presente praticamente sempre. La storia non è un gran che, è tutto molto darkeggiante ma Spawn sembra messo li nel mezzo tra la vocina che gli dice “uccidilooo” e quella che gli dice “non lo fareee”, un po’ fiacco diciamo…e il film a parte gli istinti omicidi verso il clown risulta abbastanza noioso.

Per quanto riguarda gli effetti speciali il fatto che sia un film del ’97 non ne giustifica la scarserrima qualità, si salva solo l’equipaggiamento di spawn ,tuta decente e mantello fatto figo, l’inferno e i demoni..tremendi!! malebolgia sembra una lucertola un po’ più grossa con la cresta venuta male, è fatto meglio il demone del clown che anche quello è tutto un programma.. Incommentabile la spada che esce dal braccio di Cagliostro.

Sconsogliato a chi odia i clown

Trailer:

Vita Persa

Giorni Ore Minuti
6 1 29

CafoFan

Amici

Meta