Archivio di febbraio 2017

elfflames

The Transporter Legacy

Cafoneria Divertimento
★★★★☆ ★★★☆☆

 

Titolo originale: Le Transporteur : Héritage
Regia: Camille Delamarre
Cast: Ed Skrein, Ray Stevenson, Loan Chabanol
Durata: 96 min
Nazionalità: Francia, Cina, Belgio
Anno: 2015
Frase del film: “Raccogli le ragnatele”

 

Trama:
Frank Martin è un autista particolare, trasporta tramite una lussuosissima Audi carichi “particolari”. Le regole sono chiare, nessuna conoscenza tra le parti e nessuna conoscenza della merce trasportata, un bel giorno però il carico che deve trasportare Frank non riguarda un oggetto ma…

 

Considerazioni:
Questa volta vorrei ringraziare .italo che durante un viaggio roma milano mi ha offerto tra il catalogo Film presente nel portale web la visione gratuita (per fortuna) di questo “splendido” The Transporter Legacy.

Ed Skrein

In questo quarto capitolo della serie “Transporter” non troviamo più  nei panni di Frank Martin il “compatto” Jason Statham, ma un nuovo attore protagonista, Ed Skrein che qualcuno riconoscerà poi come antagonista di Deadpool, devo dire che la scelta ricaduta su Ed non è affatto male, ci sta nei panni del preciso ed inquadrato “trasportatore”, il fisico c’è e anche la capacità di avere una mono espressione.

Il capitolo in questione narra una nuova avventura del nostro eroe Frank, questa volta aiutato dal padre ex agente segreto interpretato da Ray Stevenson e da un gruppo di Escort decise nel loro intento di vendetta nei confronti del loro “Pappone“.
Ci troviamo quindi di fronte ad un action movie con qualche sfumatura thriller che punta tutto sull’adrenalina e sugli inseguimenti automobilistici.

Mettiamo subito in chiaro un punto fondamentale, The Transporter Legacy è uno spot dell’Audi della durata di 96  minuti, la protagonista del film è l’automobile non Frank e marginalmente le prostitute in cerca di vendetta, calcolate che mentre guardavo il film (su smartphone) mia moglie si gira e mi fa: “Ma hai intenzione di cambiare automobile?” ed io: “perche?” lei: “sono due ore che vedi filmati Audi…”, ed effettivamente non aveva tutti i torti, ogni pretesto per fare una carrellata sull’automobile è stato sfruttato, interni, esterni, dettagli dei cerchi, non mi stupisco se anche il sound del motore risulti essere quello originale del marchio tedesco.

Tenuto a mente la suddetta considerazione il film alla fine intrattiene il giusto nei momenti di inseguimento mentre cala un po quando si scende dall’automobile, in questi casi abbiamo dialoghi piuttosto stupidi o le tipiche frasi d’effetto e combattimenti corpo a corpo lenti e macchinosi. La scena top per me rimane una sola, quella della medicazione! Se avete visto o vedrete il film non potrete non riconoscerla e ridere a crepapelle, in breve troviamo i nostri eroi dentro una specie di magazzino abbandonato dove una delle prostitute protagoniste deve essere curata per una ferita all’addome, il padre di Frank sembra avere la situazione sotto controllo impartendo ordini agli astanti, partiamo da classico “trova dell’acqua e degli asciugamani” passando per “Alcohol per sterilizzare” arrivando a… rullo di tamburi…. “prendi questo bastone e raccogli le ragnatele sui muri, serviranno per coagulare il sangue” a questo punto mancava solamente Dr. House! Sta di fatto però che 20 minuti dopo la ragazza morente era completamene guarita! Cazzo ed io che le ragnatele le ho sempre tolte e buttate via, sono un pollo avrei potuto risparmiare sui cerotti.

Mancano poi nel film le motivazioni che portano Frank e genitore a seguire gli intenti vendicativi delle ragazze, le uniche due palesi sono il cuore d’oro nascosto sotto la scorza da “Duro” e soprattutto la “Figa“. Si si proprio quella, infatti sia Frank che Padre cercano di bombarsi una o più delle protagoniste, il primo buttandola sul “caso umano” e sull’emotività delle stesse, l’altro puntando tutto sulla simpatia e sulla figura paterna che rappresenta, le motivazioni si basano solamente su questi due punti.

In conclusione questa pellicola può essere vista solamente se in compagnia di un gruppo di amici burloni commentando costantemente, in maniera ironica, le scene proposte, o come me in solitaria ma con la voglia poi di scrivere un articolo al riguardo

 

“Consigliato a chi vuole cambiare automobile”

Trailer:

Vita Persa

Giorni Ore Minuti
6 1 29

CafoFan

Amici

Meta